ANCHE AMORE E VITA – PRODIR SOLIDALE CON LO STOP: SI RIPARTE IL 21 MARZO IN SLOVENIA

Lo stop a tutte le corse italiane in calendario fino al 3 Aprile a causa della pandemia Coronavirus

La maglia azzurra è da sempre un onore indossarla, e soprattutto è un onere valorizzarla con il massimo impegno e rispetto. Marco Tizza sarebbe stato decisamente pronto e all’altezza di affrontare questa importante sfida al GP Larciano. Purtroppo, lo stop a tutte le corse italiane in calendario fino al 3 Aprile a causa della pandemia Coronavirus, ha vanificato questa bella opportunità.

La salute però va tutelata e soprattutto va posta sempre e comunque davanti ad ogni cosa. Quindi, seppur ci sia un piccolo rammarico per questa occasione mancata per cause di forza maggiore, anche in casa Amore e Vita – Prodir, si è scelto di fermarsi dall’attività agonistica almeno fino al 21 Marzo, giorno in cui probabilmente (ma tutto dipenderà dall’evolversi della situazione Convid-19 anche all’estero) il team prenderà parte in Slovenia al GP Slovenian Istria.

Eravamo entusiasti di vedere Tizza in maglia azzurra a Larciano. Il ragazzo è in ottima condizione ed era perfino migliorato rispetto al Trofeo Laigueglia (dov’era stato protagonista e colto un 8° posto). Sicuramente avrebbe potuto primeggiare in questa corsa che il nostro team vinse nel 1989 con l’australiano Eddy Salas.

Ad ogni modo la decisione presa di sospendere in via precauzionale tutte le gare in programma in Italia, ci trova totalmente d’accordo, perché la salute e l’amore per la vita (come portiamo scritto sulle nostre maglie), deve essere sempre la cosa più importante per ogni essere vivente” spiega Cristian Fanini, team manager di AMORE E VITA | PRODIR. E aggiunge: “Rischiare non ha senso, quindi finché la situazione non sarà almeno stabilizzata anche il nostro team non correrà. È chiaro che fa strano vedere manifestazioni monumentali come la Tirreno e la Milano – Sanremo, cancellate, lo dico da amante di ciclismo, ma non ci sono soluzioni alternative. Oltre a Larciano, i nostri atleti salteranno Coppi e Bartali ed il Giro di Sicilia che è una gara a cui puntavamo particolarmente e per la quale speriamo che RCS possa trovare in qualche modo una data alternativa. Comunque, per quanto ci riguarda, se le cose miglioreranno il 21 Marzo prenderemo parte al GP Slovenian Istrian ed il 29 Marzo al GP Adria Mobil. Però tutto dipenderà da come si svilupperanno le cose nei prossimi giorni, perché non vogliamo far correre rischi ai nostri atleti ed al nostro staff. Per quanto concerne invece la convocazione in nazionale di Tizza, voglio concludere dicendo che era davvero meritata, ma se continuerà a pedalare su questi livelli, avrà sicuramente tante altre occasioni per rivestirla in futuro (dopo l’esperienze del 2019 a Larciano, Tour of the Alps e Coppa Agostoni)”.